top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreYanelis Contreras

Massaggio olistico Cranio Sacrale

Aggiornamento: 24 giu 2023



Cos’è il massaggio craniosacrale, come si esegue, lo vediamo in questa breve guida dove potrai scoprire tutto su questa terapia che agisce profondamente sul sistema nervoso centrale e periferico, apportando diversi effetti su tutto il corpo. Come anche altri massaggi per il corpo, anche quello craniosacrale fonda la sua “filosofia” sulla visione olistica della salute e del benessere.




Cos’è il massaggio craniosacrale

Il massaggio craniosacrale è una terapia manuale di natura osteopatica che – attraverso manipolazioni delicate e non invasive – si concentra sulle strutture del sistema craniosacrale, ossia sui muscoli della testa, sulle ossa craniche, sulla colonna vertebrale e sull’osso sacro. Il suo obiettivo è anche quello di individuare le cause che hanno provocato la comparsa di sintomi e disturbi.


Questo tipo di massaggio deve la sua nascita ed evoluzione alle prime ipotesi (agli inizi del ‘900) avanzate dal dott. Calvin Cottan sull’esistenza di un movimento all’interno del cranio. Oggi sappiamo di che natura sia questo movimento che avviene in relazione ai tessuti e al liquido cerebrospinale nel sistema nervoso centrale, alle membrane che circondano il sistema nervoso centrale e al sacro.  Partendo dalle premesse del dott. Calvin Cottan, l’osteopata William Sutherland mise a punto la teoria del sistema craniosacrale. Teoria che trovò una corrispondenza pratica nel 1975 grazie alla sperimentazione del dott. John Upledger che dimostrò la natura semirigida del cranio, ponendo le basi per la terapia oggi usata da massaggiatori, fisioterapisti, osteopati e chiropratici.


Come funziona in pratica


Il massaggio craniosacrale fonda la sua pratica sulla connessione di tutti gli organi tra loro e con il sistema craniosacrale. La visione olistica che permea questa tecnica è quella che agendo su alcune parti del corpo si reca beneficio a tutti gli organi e anche alla psiche. Il massaggio si esegue con manipolazioni leggere e delicate delle parti che compongono il sistema craniosacrale, e che possono subire contrazioni in caso di stress prolungato.  


Le manipolazioni agiscono con leggerissime pressioni sulla compressione delle ossa del cranio, dell’osso sacro e della colonna vertebrale (testa, collo, schiena, bacino), andando a rimuovere, quindi, le cause del dolore e dello stress.  Indirettamente le manipolazione agiscono sulle membrane e sul flusso del liquido cerebrospinale all’interno del sistema nervoso centrale, ovvero il fluido che nutre e protegge il cervello e il midollo spinale, coinvolgendo appunto organi, ghiandole, nervi, muscoli, vasi sanguigni, cervello e midollo spinale. La terapia craniosacrale prevede il movimento degli arti, della cassa toracica, la palpazione di fianchi e spalle, il contatto con il cranio, con la colonna vertebrale e con l’osso sacro, per individuare i possibili blocchi che verranno poi trattati con varie tecniche (trazioni fasciali, tecniche di compressione e decompressione). 


La sessione di trattamento dura tra i 40 e i 60 minuti; la prima seduta inizia con il consulto terapeutico per individuare le problematiche da trattare. Durante la seduta possono essere anche contemplate musica e luci soffuse per favorire il rilassamento.


Benefici del massaggio craniosacrale


Il massaggio craniosacrale porta benefici a tutti gli organi del corpo, grazie ai collegamenti tra i sistemi che regolano il funzionamento dell’organismo. Il sistema cranio-sacrale è collegato al sistema muscolo-scheletrico attraverso il sistema vascolare e il sistema nervoso simpatico e parasimpatico.


I benefici del massaggio craniosacrale sono diversi, tra questi:

  • migliora la capacità del corpo di guarire dal dolore e da diverse disfunzioni

  • allevia dolori e tensioni 

  • agisce sul sistema ormonale e immunitario

  • e sugli stati psicologici ed emotivi.


Il tocco leggero e il rilascio fasciale agiscono sui dolori al collo, alla schiena, alle spalle, sulle tensioni muscolari, alleviando lo stress e inducendo un profondo senso di rilassatezza. 


La terapia craniosacrale viene applicata nella prevenzione e nel trattamento di disfunzioni e patologie tra le quali:


  • dolori cronici

  • mal di testa

  • dolori al collo

  • mal di schiena

  • sciatalgia

  • scoliosi

  • nevralgia

  • emicrania

  • colpi di frusta

  • apparato gastroenterico

  • respirazione

  • postura (il massaggio craniosacrale ripristina la posizione naturale delle ossa)

  • fibromialgia

  • sindrome dell’articolazione temporo-mandibolare.


Controindicazioni del massaggio craniosacrale


La terapia craniosacrale è adatta a tutti? La sua caratteristica dolce e non invasiva la rendono adatta a tutti. Tutti ne possono beneficiare, incluse le più classiche fasce deboli: donne incinte, neonati e persone anziane. Meglio evitare, invece, in presenza di lesione cerebrale, aneurisma, ictus, commozione cerebrale o trauma, fratture del cranio, delle vertebre e delle costole.




1 visualizzazione0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Massaggio Olistico Bionergetico

La bioenergetica è una tecnica psicocorporea volta a sciogliere tutti i blocchi energetici sul corpo per permettere all’energia di scorrere in modo fluido e continuo. Si presta quindi a rimuovere tutt

Comments


bottom of page